a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z

quad-quag

Artisti II - Q

NomeDateProvenienzaPaese
 
QuadriFamiglia dei dintorni di Lugano.
  In origine del villaggio di Cadro (quartiere di Lugano dal 2013), a cui si aggiunge un nutrito ramo di Agno.
V. anche Artisti I.
 
QuadriDomenico1772 - 1833AgnoRus
 Architetto. Nato il 2.10.1772 a Cassina (frazione di Agno); morto il 12 gennaio 1833 a Milano. Collaborò all'esecuzione di numerosi palazzi di San Pietroburgo, tra cui quelli per le famiglie Scheremetjew e Rasumowsky. Inoltre, costruì residenze private sulla Prospettiva Nevskij (la principale arteria cittadina). Suoi collaboratori furono i ticinesi Giovanni Battista Belli-Bernasconi e Giovanni Battista Lucchini, originari di Montagnola, e Gerolamo Rusca di Agno (v. Artisti II). Domenico Quadri ritornò dalla Russia nel 1827.
  Palazzo Scheremetjew
Palazzo Rasumosvky
Palazzi sulla Prospettiva Nevskij
 
QuadriFrancescoatt. 1570LuganoCZ, PL, D
 = Ferencz Quadri. Lavorò nella città di Leopoli (in ucraino L'viv), situata oggi in Ucraina, ma che nel XVI secolo faceva parte del regno polacco ed era un vivace centro culturale non lontano da Varsavia e Cracovia. Dal 1998 il centro storico è inserito nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO.
 Quadri è documentato a Leopoli per la prima volta nel 1565 con il nome di Kratochvíle Italus murator. Potrebbe quindi aver lavorato inizialmente nel castello di Kratochvíle, costruito sotto la direzione dell'architetto Baldassare Maggi di Arogno (v. la sua biografia su questo sito web).
 Nel 1570 Quadri ottenne la cittadinanza di Leopoli e nel 1572 fu tra i fondatori della corporazione dei muratori. Successivamente lo ritroviamo a Freiberg, in Sassonia, dove lavorava un altro architetto e scultore ticinese, Giovanni Maria Nosseni (1544-1620) di Lugano.
  Leopoli, Ucraina
Castello di Kratochvíle (CZ)
Baldassare Maggi, architetto
Giovanni Maria Nosseni, scultore
 
QuadriGaleazzo1676 - a. 1726AgnoDK, Rus
 Stuccatore. Nato il 22.10.1676 a Cassina (frazione di Agno).
Seguì in Russia l'architetto Domenico Trezzini di Astano (v. la sua biografia su questo sito web). Sotto la sua direzione decorò, tra l'altro, la chiesa dell'Arcangelo Gabriele (=Torre Menšikov) a Mosca. Lavorò poi anche a San Pietroburgo.
Torre Menšikov a Mosca, 1707

Torre Menšikov a Mosca,
1707

  Domenico Trezzini
Torre Menšikov, Mosca
 
QuadriGerolamo- 1679LuganoI
 Architetto. Direttore dei lavori al Duomo di Milano. Progettò, inoltre, chiese ad Alzano Lombardo e a Luino. Per la chiesa di Santo Stefano di Milano innalzò un nuovo campanile, dopo il crollo nel 1642 di quello preesistente.
campanile di Gerolamo Quadri

Chiesa di Santo Stefano Maggiore
a Milano,
campanile di Gerolamo Quadri,
post 1642

 Tra il 1656 e il 1675 costruì per il milanese Giuseppe Durini la villa Mirabello a Monza.
Villa Mirabello a Monza, costruita da Gerolamo Quadri, 1675-1676

Villa Mirabello a Monza, costruita da Gerolamo Quadri, 1675-1676

  Gerolamo Quadri
 
QuaglioFamiglia di artisti di Laino, Val d'Intelvi (I). V. Artisti I e l'albero genealogico.
 Di seguito si riportano tre membri del ramo familiare attivo in Germania dal 1750.
  Famiglia di artisti Quaglio
 
QuaglioAngelo1829 - 1890Laino (I)D
 Scenografo e architetto d'interni. (Padre: Simon; fratello: Franz; nonno: Giuseppe di Laino).
 Dal 1860 Angelo fu lo scenografo del teatro di corte di Monaco di Baviera, occupandosi per esempio della rappresentazione delle opere di Richard Wagner. Tra il 1865 e il 1880 approntò anche allestimenti scenici per i teatri di Berlino, Dresda, Hannover, Stoccarda e San Pietroburgo.
Scenografia di Angelo Quaglio

Prima rappresentazione dell'opera Tristano e Isotta di Richard Wagner il 10 giugno 1865 a Monaco di Baviera. Scenografia di Angelo Quaglio

 Progettò, inoltre, la decorazione degli ambienti del castello di Herrenchiemsee.
 Angelo morì nel 1890 a Monaco e fu sepolto nel vecchio cimitero sud. Anche suo figlio Eugen (1857-1942) diventò pittore attivo in ambito teatrale e lavorò a Berlino dal 1891 fino al 1923.
  Angelo Quaglio
Museo nel castello di Herrenchiemsee
Eugen Quaglio
 
QuaglioEugen1857 - 1942Laino (I)D
 Pittore e scenografo. (Padre: Angelo; fratello: Franz).
Con Eugenio ha fine dopo ben sette generazioni la dinastia di pittori iniziata due secoli prima da Giulio Quaglio (1668-1751). Come suo padre e prima ancora suo nonno, Eugenio diventò un apprezzato scenografo nei teatri di Monaco di Baviera e di Berlino.
Sua figlia Elisabeth nel 1957 ne ha redatto la biografia, soffermandosi sulle principali tappe della sua carriera, che si può leggere nel PDF allegato, gentilmente messo a disposizione dalla pronipote Monika Heitz.
 Nel suo tempo libero e dopo la pensione nel 1923, Eugenio si dedicò ai soggetti che più gli erano congeniali: paesaggi e vedute di città.
Eccone un esempio:
Eugen Quaglio, Christbaummarkt am Lenbachplatz in München

Eugen Quaglio, Mercatino di Natale sulla Lenbachplatz a Monaco di Baviera, 1886
Museo della città (Stadtmuseum), Monaco di Baviera

  Eugen Quaglio (ingl.)
 Attività professionale di Eugen Quaglio
Ikone pdf
 
QuaglioFranz1844 - 1920Laino (I)D
 Pittore. (Padre: Simon; fratello: Angelo; nonno: Giuseppe di Laino, Val d'Intelvi (I)). Nato nel 1844 a Monaco di Baviera, morto nel 1920 a Wasserburg am Inn.
Ecco un esempio dei suoi numerosi paesaggi popolati da zingari, cavalieri, saltimbanchi, ecc., che godettero di grande popolarità.
Franz Quaglio, Riposo nella Puszta, olio su tavola

Franz Quaglio, Riposo nella Puszta, olio su tavola, firmato, non datato

  Franz Quaglio
 
 
 © U. Stevens 2017
Traduzione dal tedesco di M.F. Nicoletti
foot